close

Versione di prova aziendale di 14 giorni

Sei un utente privato? Crea un account

Inserire il nome.
Inserire il cognome.
Inserire un indirizzo e-mail valido.
Inserire il numero di dipendenti.
Inserire un numero di telefono valido.
Inserire il CAP.
Inserire il nome dell'azienda.

Il tuo account di Keeper e i dati memorizzati risiedono nel centro dati europeo (Dublino).

Perché conservare le password in Excel o su foglietti volanti è una cattiva idea.

Perché amministratori IT e professionisti della sicurezza informatica amano usare Keeper...

Massima protezione per la sicurezza cibernetica

Architettura zero-knowledge significa nessun oggetto da violare.

Implementazione rapida

Nessun costo anticipato per attrezzature o installazione. Facile integrazione con AD e SSO.

Adozione diffusa da parte dei dipendenti

Interfaccia intuitiva, generazione automatizzata delle password e compilazione automatica facilitano la transizione.

Riduzione del ricorso all'assistenza per le password

Nessuna password dimenticata o persa.

Perché conservare le password in Excel o su foglietti volanti è una cattiva idea.

Il problema

Una delle modalità più diffuse, ma anche la peggiore, di tenere traccia delle password è conservarle in un foglio di calcolo di Excel. Il risultato è uno scarso livello di sicurezza delle password. Per non parlare dei foglietti adesivi.

Perché fare attenzione

Gran parte degli attacchi proviene dall'interno. I problemi causati dall'utilizzo di foglietti adesivi sono evidenti. Spesso gli utenti con privilegi condividono un foglio di calcolo inviandolo per e-mail o copiandolo su una chiavetta USB e in questo modo il file può essere intercettato o anche andare perso. È facile farne una copia, mentre non c'è modo di vedere chi abbia avuto accesso a tali copie o impedire ai dipendenti che lasciano l'azienda di portarsele via. Non c'è una procedura di verifica per capire quando le password sono state cambiate o chi vi abbia avuto accesso, pertanto è impossibile conformarsi a qualsiasi standard di sicurezza.

La soluzione di Keeper

Keeper consente alle organizzazioni di prendere il controllo delle proprie password. A ogni dipendente viene fornita una cassetta di sicurezza digitale, protetta e basata sul cloud dove conservare le password e qualsiasi altra informazione importante, come le chiavi di crittografia e i certificati digitali. Le cassette di sicurezza sono protette sia da una password principale sia dall'autenticazione a due fattori. L'accesso alle cassette può essere verificato per conformità. Keeper abilita l'accesso alle voci in base al ruolo. Le voci possono essere condivise e revocate in tutta sicurezza dagli amministratori. La cassetta di sicurezza di un dipendente che si licenzia può essere trasferita in modo sicuro a un altro amministratore fidato.

Vantaggi

Sicura

Keeper è una soluzione zero-knowledge per la gestione delle password. Ciò significa che tutte le informazioni conservate all'interno di Keeper sono accessibili esclusivamente all'utente finale. L'intero processo di crittografia e decrittografia si svolge all'istante sul dispositivo del cliente e sia le informazioni in transito (TLS) che quelle a riposo vengono crittografate sull'infrastruttura di Keeper (AES-256). La versione in testo semplice delle informazioni non è mai disponibile ai dipendenti di Keeper Security né ad alcuna parte esterna. Keeper si impegna profusamente nella protezione delle informazioni dei clienti, ma nell'improbabile evento che Keeper venga violata, gli hacker autori dell'attacco potrebbero soltanto accedere all'inutile testo cifrato.

Condivisione sicura delle password

Ciascun utente possiede una coppia di chiavi RSA a 2048 bit che vengono usate per la condivisione delle voci con password e dei messaggi scambiati tra utenti. Le informazioni condivise vengono crittografate con la chiave pubblica del destinatario. La metodologia di condivisione delle voci di Keeper è facile da utilizzare, sicura e intuitiva.

Keeper o SSO o entrambi?

SSO richiede che ogni applicazione supporti i protocolli SAML e che si integri nell'IdP dell'utente. Keeper collabora con qualsiasi applicazione o caso d'uso che utilizza una password. SSO già in uso? Keeper è il complemento perfetto per le applicazioni ormai obsolete (e anche molte più recenti) che non supportano i protocolli SAML. Keeper SSO Connect funziona con le più diffuse piattaforme di SSO IdP, quali Okta, AWS, OneLogin, Ping Identity, F5 BIG-IP APM, GSuite, JumpCloud e Microsoft ADFS / Azure AD per fornire alle aziende la massima flessibilità nell'autenticazione.

Migrazione facile delle password

Non c'è più da preoccuparsi di aggiungere manualmente all'applicazione Keeper centinaia di password raccolte in un foglio di calcolo. La funzione di importazione di Keeper facilita l'aggiunta rapida delle password presenti in un foglio di calcolo, da un browser Web o da un altro gestore di password. Keeper è in grado di importare con facilità le password da tutti i browser Web e da altri gestori di password.

Keeper si adatta alla vostra azienda

Keeper è stata progettata per adattarsi a qualsiasi azienda. Funzionalità quali le autorizzazioni in base al ruolo, la condivisione all'interno dei team, la revisione dipartimentale e l'amministrazione delegata supportano la vostra azienda nella loro crescita. Keeper Commander™ offre API solide da integrare nei sistemi attuali e futuri.

Proteggete la vostra attività con Keeper

Per maggiori dettagli su come Keeper Enterprise può proteggere la vostra azienda con una gestione delle password privilegiata e di prim'ordine, contattate il nostro team di vendita per una versione di prova gratuita o una dimostrazione.